1015ª FIERA DI SANT’ORSO

banchetto dritto  Il mio candy stand….

Inauguro così il mio blog…Primo articolo… e lo dedico tutto alla Fiera valdostana!!!!!

Quanta adrenalina!!!!!

Inizio con il raccontare la mia partecipazione ( fortunata) alla Fiera di Sant’Orso della Val d’Aosta, una fiera millenaria del legno molto famosa…addirittura arrivano dalla Francia e dalla Svizzera oltre che da tutta Italia per vedere gli oltre 1000 artigiani tradizionali e non tradizionali….

E pensare che quando ero cinna ( bambina ed adolescente) odiavo questo tipo di eventi perchè portavano ad Aosta tutti i valdostani montanari!!!!!!e tutti erano vestiti con la camicia a quadri ed i pantaloni alla zuava……e poi erano sempre tutti ubriachi!!!!

La mia voglia di partecipare a questa fiera, di un ritorno alle origini  cresce di anno in anno fino a scoppiare nel 2013, anno in cui mi iscrivo all’albo degli artigiani non professionali della Val d’Aosta e faccio domanda di partecipazione alla Fiera del 2014……..

Purtroppo arriva la lettera di rifiuto, ma capisco che prima di me ci sono parecchie creative che hanno fatto domanda per diversi anni, quindi sono in graduatoria….

Non mi perdo d’animo e quest’anno ci riprovo!!!

E sono stata ampiamente ricompensata!!!!Inizio a sognare!!!!!!Ed a creare ininterrottamente!!!!!

Devo dire che è stata un’impresa perchè tra problemi lavorativi, problemi alle mie mani e problemi di mancanza di tempo ho avuto forti difficoltà ad organizzarmi…….ma voglio fare di tutto per godermi i due gg di fiera e di gelo !!!!

Riesco a salire in Valle qualche giorno prima e mio marito mi riesce a fare un delizioso candy stand molto creativo, utilizzando semplicemente tubi in pvc ed una tovaglia a quadretti rossi!!!!!!

costruzione             Come al solito è stato fantastico!!!!

1314 1314 postazione 1314 fine Ecco il mio numero di stand!!!!!!

Mille dubbi mi assalgono la sera prima…..ma il mio stand sarà all’altezza? non sarà troppo alternativo rispetto ad una tradizionale fiera del legno?Riuscirà a reggere la neve e le intemperie?

Con questi dubbi riesco a dormire a malapena 4 ore, ma di mezzo c’è stata anche l’eccitazione per la nuova esperienza…

La mattina del 30 gennaio ci svegliamo alle 5 e la sopresa più grande è stata trovare la neve da spalare per scendere!!!!Fortunatamente la sera prima avevamo portato la macchina giù dalla ripida discesa che separa la strada della mia casa a quella principale!!!!!

multipla

mattina

Arriviamo in tempo e montiamo il candy stand…..ma il vento non ci lascia tregua…a dire il vero nevischia anche un po’….ma non posso permettere alle intemperie di rovinarmi l’umore….continuo ad allestire e le soddisfazioni non tardano ad arrivare…e così anche il vento e la neve si diradano facendo spazio al gelo….

primo giorno 5 primo giorno 4 primo giorno 3 primo giorno 2

Sono stati due giorni pieni di gente interattiva e divertita dalle mie scatole torta, ho potuto sfoggiare anche il mio francese ed ho dovuto ritirare le mie tegole di pannolenci dal tavolo perchè qualche signora che passava pensando fossero vere ne prendeva una per gustarla……che risate!!!!

Sono stata davvero fortunata anche come vicine……..soprattutto mi sono affezionata alla mia vicina Raffaella, una persona fantasticamente solare con una personalità molto forte ed una creatività innovativa per Aosta!!!!mi è subito piaciuta!!!e subito abbiamo socializzato!!!!!( e poi si sa io socializzo proprio con tutti)

raffa e io_7490125717619782114_n io e raffabn io e raffa io e raffa bn finalmente sole

L’altra vicina di banchetto il primo giorno era molto arrabbiata per via del meteo un po’ avverso ( anche se ci poteva andare peggio) e per il posto assegnato ma il secondo giorno a suon di vin brulé si è sciolta e ci siamo divertite come tre matte!!!!

noi gruppo noi treraffa keep calmvin brulesecondo giorno

Mi piacciono questi mercatini…ricchi di creatività, di clienti interessati e di vicine socievoli e con cui condividere la propria passione, senza rivalità…..

Oltre a questo è stata una bellissima occasione di incontro di persone e amiche che non sono mai riuscita ad incontrare da anni!!!!

Così ho riabbracciato mie vecchie compagne di scuola, di motorino ( quindi parliamo di più di 25 anni fa!!!!) , di scorribande giovanili…..altro aspetto da non sottovalutare per quanto riguarda la valutazione de questa fiera!!!!Tutta Aosta si muove!!!!!ed i valdostani sono molto pigri!!!!!

io ge e deboragio ed iochiara ed io io e Lucrezia io anto e diana io anto e diana 2 io anto e diana 3 fiera fiumana

Non ultimo in ordine di importanza è stata l’organizzazione ineccepibile……..molti miei “colleghi” si sono lamentati della posizione decentrata rispetto alla fiera ( noi artigiani non tradizionali eravamo posizionati in via Guido Rey) , certo che venerdì ho fatto una capatina veloce in centro centro e sono stata trascinata dalla fiumana di gente che c’era, ma il secondo giorno la fiumana arrivava ovunque……..io ero contentissima già solamente di aver partecipato a questo gran ritorno alle origini!!!!!

Alle 8,30 puntuali come degli orologi gli organizzatori per entrambi i giorni sono passati per l’appello, la spunta e segnavano chi c’era e chi non c’era, così come la sera passavano per comunicarci il momento in cui potevamo disallestire…….

La mattina verso le 9 un gruppetto passava a servire thè caldo o vin brulé gratuito per noi espositori….un vero toccasana!!!!!!!!!!!!

Poi il primo giorno ci hanno consegnato il mitico ciondolo simbolo della fiera che ogni anno cambia..io ho la schiumarola di legno con la tagrhetta di cuoio con su scritto Exposant Foire de Saint Ours 2015 ( capito???EXPOSANT) ….e solo per questo ne è valsa la pena…questo ciondolo a casa ha già uno spazio tutto suo!!!!

Inoltre il primo giorno appena finito di montare il mio banchetto ho avuto l’onore di essere intervistata da una giornalista di Gazzetta Matin………ed il secondo giorno un ragazzo ha distribuito gratuitamente le copie del giornale!!!!io e Raffaella abbiamo subito spulciato per vedere dove e se ci avevano pubblicato e con grande soddisfazione c’eravamo tutte e due!!!!!

Fantastico!!!!!Grande soddisfazione!!!!!!

guardate un po’ qua!!!!!

articolo gazzetta matin articolo gazzetta matin 3 articolo gazzetta matin 2

NOi tre vicine socievoli abbiamo usufruito il secondo giorno di una iniziativa molto comoda della gastronomia: a prezzo di favore potevamo ordinare la polenta con servizio di domicilio direttamente al banchetto!!!!!!Che cosa fantastica vista la quantità di gente in giro per Aosta!!!!!

polenta

Per andare al bagno del bar scovato in fondo alla nostra via ci impiegavamo mezz’ora!!!!!!!!

Tirando le somme è stata una esperienza che rimarrà nel mio cuore per sempre….per tantissimi motivi……peccato che le cose belle finiscono sempre troppo in fretta!!!!!!! E l’attesa invece è stata molto lenta……

Un grazie particolare va a mio marito Gengy Bertolini, che con il suo sostegno e la sua forza di volontà, nonostante i mille problemi che ha mi ha aiutato psicologicamente che creativamente…..ti lovvo…senza di te tutto ciò non sarebbe stato possibile….

io e gengy

Spero che io possa partecipare come espositore ogni anno alla fiera…

fine fiera



Lascia una risposta